Menù
UltimissimoMinuto
Money Search

In barca tra i canali

Cultura Svago e divertimento Folklore e tradizioni Informazioni pratiche

Canali di Venezia - Le vie d'acqua che intessono la città costituiscono una rete alternativa per raggiungere tutti i luoghi. Spesso i canali e i canaletti incrociano in modo ortogonale le vie di terra, in altri casi le tagliano in obliquo, ondeggiando con i fianchi di palazzi irregolari. Solo girellando in barca conosciamo le porte di acqua che fino alla metà del secolo scorso erano utilizzate per accedere dentro i palazzi signorili.

(segue sotto al video)



La rete idrica intesse strettamente l'architettura, così che la Chiesa di Santo Stefano proietta i ponti sul Rio del Santissimo, per sostenere l'abside. Il canto dei monaci ovatta di antico il canale e si naviga chiamando agli incroci il passaggio. Navigando apprezziamo meglio la geografia dei ponti e la loro struttura. Ponti che collegano edifici, ponti di passaggio, ponti di consolidamento. Immettersi nel Canal grande apre il cuore alla cupola di Piazza San Marco. Si costeggia la Chiesa dei Miracoli, chiara e affrescata, nello specchio si guardano i palazzi raddoppiando il fascino della laguna. Solo per brevi tratti le 'fondamente' costeggiano i canali, tutto il resto è un segreto scivolare.

Pubblicato il 12-10-2021

Dove dormire spendendo poco:

a Venezia (VE)
a Mestre (VE)
a Tessera (VE)
a Favaro Veneto (VE)
a Murano (VE)
a Lido di Venezia (VE)
Noi ed i nostri partner usiamo cookie per mostrare pubblicità personalizzata e per fini di profilazione e misurazione. Sei d'accordo?
OK    Cookie policy

UltimissimoMinuto